Le perle

donna con collana di perle

CONSIGLI E FALSI MITI

Molti di voi sapranno già che le perle sono degli esseri viventi. Si pensa sia di 200 anni la vita di una perla ma, in ambito gemmologico si periziano perle anche di diversi secoli fa. In quanto essere vivente, la perla ha bisogno di una corretta manutenzione per evitare che possano “perdere l’oriente” ossia la loro luminosità naturale e che, a causa di ciò, possano diventare scure o, più comunemente, giallastre.
Sarebbe opportuno trattare le perle con particolare cura e attenzione che non sempre manteniamo.
La migliore manutenzione che possiamo fare è quella di indossare le nostre perle.

Collana di Perle Donna

CORRETTA CONSERVAZIONE

Ricordiamoci che le perle provengono da ambienti acquatici quindi hanno bisogno  di  una buona dose di umidità e di una stabilizzazione della temperatura, infatti il troppo caldo o il troppo freddo, potrebbero distruggerle.

Se dobbiamo pulire i nostri gioielli serve un panno morbido bianco o panna leggermente inumidito.

PRODOTTI CHIMICI

Quando si indossano le perle è d’obbligo non spruzzare sopra prodotti con agenti chimici tipo profumi, lacche, creme ed altro, in quanto potrebbero depositarsi  su esse, intaccandone la lucidità.

Se dovesse accadere una dimenticanza, prima di conservarle, basta pulirle con un panno morbido un po’ inumidito (anche la pezzetta degli occhiali va bene).

PULIRE LA PERLA

Come dicevamo, le perle, sono organismi provenienti dall’acqua, e per questo l’acqua stessa rimane sempre il modo migliore per pulirle; al massimo si può aggiungere un poco di sapone neutro e mai prodotti con un PH acido. Mai utilizzare spugne o panni abrasivi perché le perle sono facilmente graffiabili.

CURA di collane, orecchini, anelli e pendenti con perle

Nelle collane, solitamente le perle sono annodate l’un l’altra  per una sicurezza in più che si da al filo. 

Le collane come anche i bracciali, stando a contatto diretto con la pelle, avranno bisogno di cure particolari rispetto ad altri oggetti.  Sarebbe corretto pulirli una volta al mese ,cambiando loro il filo almeno una volta l’ anno  (se si utilizzano giornalmente), mentre, basta una volta ogni 3 anni ,se se ne fa un uso più sporadico.

Per tutti gli altri oggetti con perle va bene un controllo presso un gioielliere almeno una volta ogni sei mesi in quanto le perle vengono  incollate con colle speciali che, con gli sbalzi climatici, si possono cristallizzare e quindi possono farle staccare rischiando cosi di perderle.

COME CONSERVARE LE PERLE

Mai mettere le perle a contatto con altri gioielli perché potrebbero  graffiarsi. Se questo non si può evitare per questioni di spazio o altro, sarebbe opportuno mettere gli oggetti con le perle avvolti in un pannetto chiaro.

FALSI MITI

  • – La perla non va pulita con acqua salata;
  • – Non prende la pigmentazione della nostra pelle;
  • – Il termine corretto delle perle “deformi” non è “Scaramazza” ma “Barocca”;
  • – Non è vero che la perla vera la si distingua da una falsa, solo perché al tatto è più o meno calda.

 

 

 

Filo di Perle
[yop_poll id="2"]

Stefania Gioielli

© 2020, Stefania Gioielli All Rights Reserved